ETHICA SOCIETAS-Rivista di scienze umane e sociali
Enti Locali NOTIZIE Scienze Politiche

IL CONVEGNO NAZIONALE DI POZZUOLI 2024 [CON VIDEO]

La polizia locale protagonista della città nel convegno della polizia locale con più presenze in assoluto

Abstract: Il convegno nazionale di Pozzuoli si conferma come l’evento nazionale che registra, da sempre, più partecipazioni in assoluto d’altronde si era registrato il tutto esaurito già da una settimana nonostante la capienza della sala conferenze dell’Accademia Aeronautica abbia una capienza di 850 posti. Quest’evento non è solamente un appuntamento d’eccellenza per la formazione, ma è anche uno dei  luoghi dove si incontra istituzionalmente la polizia locale con la politica, che quest’anno è intervenuta con l’assessore regionale alla sicurezza Mario Morcone e con la presidente della commissione regionale legalità Vittoria Lettieri, e dal quale vengono lanciate novità e temi di dibattito. Quest’anno il tema della centralità della polizia locale nella sicurezza urbana è stato sviluppato come sempre da illustri relatori, come il dott. Sergio Amato, procuratore aggiunto di Napoli, il prof. Carmine Cossiga avvocato esperto di P.A. e il dott. Francesco Passaretti, primo presidente UPLI e comandante generale della Polizia Locale di Firenze, moderati dalla dott.ssa Rosalinda Di Nunzio, comandante dirigente della Polizia Locale di Ferentino e dirigente UPLI, che hanno spiegato le novità normative. Nell’occasione si è affrontata anche la necessità di un contratto autonomo per la polizia locale lanciato dalla presidente Laura Crapanzano e illustrato tecnicamente dal prof. Severino Nappi nella proposta che è stata denominata “Manifesto di Pozzuoli“. Altra grande novità il premio nazionale UPLI Pozzuoli “l’antieroe” che è stato assegnato a gesti di “straordinaria ordinarietà”.

Keywords: #polizialocale #riformapolizialocale #contrattoautonomo #contrattopolizialocale  #mariomorcone #vittorialettieri #lindadinunzio #sergioamato #carminecossiga #francescopassaretti #silviamignone #lauracrapanzano #severinonappi #pozzuoli2024 #convegnonazionaledipozzuoli #convegnonazionalepozzuoli #convegnopozzuoli #accademiaaeronautica #ethicasocietas #ethicasocietasrivista #rivistascientifica #scienzeumane #scienzesociali #ethicasocietasupli


L’EDIZIONE 2024

Luigi Casali

Si è svolta venerdì 17 maggio 2024 il Convegno nazionale di Pozzuoli 2024, ospitati come sempre nella sala conferenze dell’Accademia Aeronautica. Si è confermato l’evento nazionale del settore che registra più partecipazioni in assoluto d’altronde, d’altronde si era registrato il tutto esaurito già da una settimana nonostante la capienza della sala abbia una capienza di 850 posti.

GLI INTERVENTI

Luigi Manzoni

Il convegno si è aperto con i saluti del gen. d.a. Luigi Casali, comandante dell’Accademia Aeronautica, seguito dal sindaco di Pozzuoli ing. Luigi Manzoni, al suo primo convegno nazionale essendo stato eletto lo scorso anno, che ha apprezzato l’iniziativa che ha voluto patrocinare: «Per me oggi è motivo di grande orgoglio essere qui e soprattutto per la città che ospita un convegno importante e, soprattutto, di lustro nazionale», esaltando il ruolo fondamentale della Polizia Locale «Siete i guardiani della nostra tranquillità, i custodi della nostra sicurezza e i promotori della legalità».

Silvia Mignone

La comandante dirigente della Polizia Municipale di Pozzuoli, col. dott. ssa Silvia Mignone, che da sempre segue e organizza il Convegno nazionale, ha dichiarato: «Ci è sembrato il titolo giusto, protagonisti della città, perché noi ci siamo sempre».

Laura Crapanzano

«Upli siamo noi, siamo tutti uomini e donne della Polizia Locale d’Italia, siamo noi che combattiamo ogni giorno, che usciamo ogni giorno dalle nostre case e non sappiamo quando rientriamo perché può succedere di tutto» ha dichiarato la presidente nazionale UPLI dott. ssa Laura Crapanzano, che dal palco ha lanciato la necessità di un contratto collettivo autonomo per la polizia locale, che equipari economicamente, assistenzialmente ed economicamente la polizia locale alle altre forze di polizia, preannunciando il dettaglio tecnico giuslavorista del modello contrattuale denominato Manifesto di Pozzuoli.

Mario Morcone

L’assessore alla sicurezza della Regione Campania, prefetto Mario Morcone, ha apprezzato la proposta e ha dichiarato: «Riconosco anche le aspettative che la dottoressa Crapanzano poneva con forza, il tema dell’allineamento alle altre forze di polizia, ma è un tema che pone anche dei pesi e delle responsabilità, non è semplicemente l’aumento dello stipendio, aumentano i turni, le responsabilità complessive, in un mondo – e in questo do ragione alla dottoressa Crapanzano- molto sottodimensionato rispetto alle esigenze oggi della sicurezza pubblica e della partecipazione della polizia locale oramai a tutti i temi della collettività».

Vittoria Lettieri

«La polizia locale protagonista della città, non poteva essere più appropriato il titolo a questo bellisismo momento di confronto che riesce a convogliare anche corpi di altro tipo e comandi che provengono da tutta italia. Insomma è vero che la polizia locale è la protagonista della città in quanto è il primo presidio di sicurezza. Quante volte anche da semplice cittadina ho sentito dire che per qualsiasi cosa chiamiamo la polizia locale, tra l’altro è il primo presidio che comunica anche con l’amministrazione e condivido quindi ha delle specificità e condivido quindi la battaglia che state sostenendo» ha dichiarato la presidente della Commissione legalità della regione Campania dott. ssa Vittoria Lettieri.

I RELATORI

Linda Di Nunzio

Condotto dalla moderatrice dott.ssa Rosalinda Di Nunzio, comandante dirigente della Polizia Locale di Ferentino (FR) e dirigente UPLI, il convegno ha approfondito il tema della centralità della polizia locale nella sicurezza urbana.

Come sempre ci sono stati grandi nomi:

  • dott. Sergio Amato, procuratore aggiunto di Napoli, “La riforma Cartabia a un anno dall’entrata in vigore“;
  • prof. Carmine Cossiga avvocato esperto di P.A., “L’anticorruzione e i reati nella pubblica amministrazione“;
  • dott. Francesco Passaretti, comandante generale della Polizia Locale di Firenze e primo presidente UPLI, “I minori non accompagnati e il nuovo Decreto Caivano“.

IL MANIFESTO DI POZZUOLI

Nell’ambito dei punti fissati e sottoscritti da tutte le associazioni della polizia locale riunite nella Consulta, si è illustrata tecnicamente la proposta tecnica elaborata da UPLI di un contratto autonomo per la polizia locale, così come si è già fatto per il personale della sanità nell’ambito delle Regioni, illustrata dal prof. Severino Nappi , docente di diritto del lavoro presso l’Università di Napoli e avvocato giuslavorista, e del segretario generale UPLI dott. Massimiliano Mancini.

Si è lanciato quindi il “Manifesto di Pozzuoli“, invitando tutti gli esperti e anche gli operatori, a partecipare alla stesura e a dare il proprio contributo per elaborare un percorso che possa finalmente dare dignità, tutele e una giusta retribuzione anche alla Polizia Locale, riconoscendo la specificità del ruolo che non può essere equiparato a quello degli altri impiegati degli enti locali, tantomeno sopperito con una mera area contrattuale che non comprenda una differente disciplina giuridica ed economica.

Massimiliano Mancini (a sx) e Severino Nappi ( a dx)

IL PREMIO NAZIONALE UPLI POZZUOLI

Altra grande novità il premio nazionale UPLI Pozzuoli “l’antieroe” che è stato assegnato a gesti di “straordinaria ordinarietà”. Un riconoscimento che ha una funzione pedagogica: riportare il senso dell’eroismo, il valore dell’esempio nei fatti più che nelle persone, il valore del gesto eroico non nella conseguenza della propria funzione e del proprio lavoro, ma come libera accettazione di rischio, come gratuito dono di sé stessi, il tutto senza cercare gratificazione e, soprattutto, senza autocelebrazione.

Il premio si struttura in due sezioni;

  • A-comando dell’anno;
  • B-personaggio dell’anno.

I 3 finalisti sono stati scelti dai soci UPLI e il vincitore di ogni categoria è stato scelto da una commissione giudicatrice composta da illustri soci UPLI, che non appartengono alla polizia locale per garantire la massima imparizalità, come sono la dott. ssa Marina Baldi, genetista forense e criminologa, e la dott. ssa Rossana Mongiardo, GIP/GUP di Milano.

I vincitori hanno avuto un’opera d’arte dell’artista dott. ssa Claudia Artuso, già ispettore della Polizia Locale di Latina.

da sinistra: Silvia Zaghi, Laura Crapanzano, Rossana Mongiardo, Marina Baldi

GLI ULTIMI 5 ARTICOLI SUL RUOLO DELLA POLIZIA LOCALE

ANCHE LE POLIZIE LOCALI SOVRACOMUNALI IN PRIMA LINEA PER LA SICUREZZA STRADALE [CON VIDEO]

INTERVISTA A MARCO AGOSTINI, COMANDANTE DELLA POLIZIA LOCALE DI VENEZIA [CON VIDEO]

LA POSIZIONE DI FRATELLI D’ITALIA SU AUTONOMIA E POLIZIA LOCALE [CON VIDEO]

IN PUGLIA LA PRIMA POLIZIA POLIZIA REGIONALE ULTRATECNOLOGICA [CON VIDEO]

INTERVISTA A ORNELLA GAMBI, PRIMA VIGILESSA IN ITALIA [CON VIDEO]

GLI ULTIMI 5 ARTICOLI PUBBLICATI

RESIDENZA E ASSEGNAZIONE DELLE CASE POPOLARI (Corte Costituzionale, Sentenza n. 67 del 07/03/2024)

IL PANTOUFLAGE NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

L’ INTELLIGENZA ARTIFICIALE SVELA IL LUOGO DI SEPOLTURA DI PLATONE

NON SI POSSONO REGISTRARE LE RIUNIONI SINDACALI

INTERVISTA A SILVIA SCORDO CONSIGLIERA DI PARITA PROVINCIA DI PADOVA [CON VIDEO]


Copyright Ethica Societas, Human&Social Science Review © 2024 by Ethica Societas UPLI onlus.
ISSN 2785-602X. Licensed under CC BY-NC 4.0   

Related posts

LA GUERRA, LA POLITICA E IL TERZO SETTORE [CON VIDEO], Federica D’Arpino

@Direttore

L’EREDITÀ CULTURALE DELLA MARCHESA NEL PREMIO A LEI DEDICATO, Massimiliano Mancini

@Direttore

A CAIVANO IL GOVERNO MINACCIA LA TRAGEDIA E PORTA LA COMMEDIA [CON VIDEO], Massimiliano Mancini

@Direttore

Leave a Comment