ETHICA SOCIETAS-Rivista di scienze umane e sociali
Francesco Mancini NOTIZIE Privacy

GINEVRA CERRINA FERONI “IO NON HO NIENTE DA NASCONDERE!” [CON VIDEO], Francesco Mancini

Il monologo della vice presidente dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali a State of Privacy 2023

Abstract: Il video e la trascrizione dell’intervento della prof.ssa Ginevra Cerrina Feroni, che è stata intervistata dalla nostra testata lo scorso anno in occasione della precedente edizione di State of Privacy 2022, vice presidente del collegio del Garante per la protezione dei dati personali, in apertura dell’evento “State of Privacy ’23”, che si è tenuto a Roma, nel Museo nazionale etrusco di Villa Giulia, lo scorso 18 settembre 2023.

Keywords: #stateofprivacy #stateofprivacy23 #museonazionaleetrusco #museovillagiulia #privacy #protezionedatipersonali #garanteperlaprotezionedeidatipersonali #GDPR #GarantePrivacy #ginevracerrinaferoni #martinniemoller #primavennero #francescomancini #nonhonientedanascondere #uomodivetro #dataprotection #protezionedati #dirittooblio #disconnessione #ethicasocietasupli #ethicasocietasrivista #ethicasocietas #ethicasocietasrivista #rivistascientifica #scienzeumane #scienzesociali


L’intervento

Francesco Mancini

Francesco Mancini, redattore di Ethica Societas, rivista di scienze umane e sociali.

Ginevra Cerrina Feroni

Ginevra Cerrina Feroni, professoressa ordinaria di Diritto costituzionale italiano e comparato nel Dipartimento di scienze giuridiche dell’Università di Firenze, avvocata iscritta all’Albo speciale dei professori universitari, componente del direttivo scientifico di numerose riviste di area giuspubblicistica comparata, è membro del direttivo dell’Associazione italiana di diritto pubblico comparato e ne è stata vice presidente per due mandati. È la vice presidente del Garante per la protezione dei dati personali.


ALTRI ARTICOLI SU STATE OF PRIVACY 2023

IN DIRETTA DALL’APERTURA DI STATE OF PRIVACY 2023 [CON VIDEO]

L’INTERVENTO INTEGRALE DI PASQUALE STANZIONE A STATE OF PRIVACY 2023 [CON VIDEO]

PILLOLE DI PRIVACY PER GLI ENTI PUBBLICI CON AGOSTINO GHIGLIA [CON VIDEO]

LA PRIVACY SPIEGATA DA UN RAGAZZO NON SOLO AI RAGAZZI [CON VIDEO]


L’intervento della professoressa Ginevra Cerrina Feroni,  vice presidente dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali, durante “State of privacy 2023” che si è svolta il 18 settembre 2023 al Museo nazionale etrusco di Villa Giulia-Roma. Parafrasando il famoso testo del pastore Martin Niemöller (1892-1984) “Prima vennero“.

«Prima vennero a monitorare ogni transazione che facevo con la carta di credito. È nel suo interesse, mi dissero, facciamo i conti per lei e personalizziamo noi i prezzi e a Natale gli facciamo pure un bel regalo. Conveniente, pensai, io non ho niente da nascondere!

Poi vennero ad istallare videocamere fuori dalla mia porta. Per la sicurezza di tutti! Li osservai lavorare e tacqui, perché già ne avevo viste tante e qualche videocamera in più sulla strada non poteva fare male a nessuno, a parte i malintenzionati, e non ho alcuna cattiva intenzione. Potevano osservarmi uscire di casa o vedere gli ospiti che vi accoglievò. Io non ho niente da nascondere!

Poi vennero a casa per sapere quante stanze avessi, con chi abitassi, se avessi l’aria condizionata e cosa ci fosse nel frigo e si collegarono a tutti i dispositivi intelligenti che avevo. Dissero che l’analisi di quei dati mi avrebbe migliorato la vita e fatto pure risparmiare sulle bollette. In fondo di quei dati non me ne facevo nulla. Io non ho niente da nascondere!

Poi arrivarono sul posto di lavoro per valutare la mia produttività. Ogni 30 minuti si generava un report automatico che indicava a quante telefonate avessi risposto, se il mio tono di voce fosse stato convincente, quanti minuti avessi trascorso in bagno. Ero sempre stata una lavoratrice modello. Io non ho niente da nascondere!

Poi vennero a prendermi le impronte digitali, l’iride, i lineamenti del viso, avrei potuto fare a meno di tutte le password e girare finalmente senza documenti, niente più file agli uffici pubblici o agli aeroporti. Premetti i polpastrelli e guardai le telecamere da tutte le angolazioni come mi fu richiesto. Io non ho niente da nascondere!

Poi mi fu detto di portare un braccialetto, mi dissero che serviva per controllare la mia salute, i miei stati d’animo e pure per prevenire future malattie. In fondo cosa c’era di male, loro lo facevano per il mio bene. Io non ho niente da nascondere!

Infine un giorno mi obbligarono ad inserire un chip sotto la pelle, era nel mio interesse, per pagare il più agevolmente nei negozi, per valutare la mia forma fisica ed emotiva, per la mia sicurezza, per l’efficienza dello Stato. Protestai! Perché signora? Per la privacy, so che ne ho diritto e ci tengo moltissimo! Signora, ma noi sappiamo già tutto di lei: dove è andata in vacanza, dove andrà in vacanza, che ieri ha litigato con suo marito, che oggi è tornata tardi dal lavoro, chi vedrò stasera, cosa ha mangiato tre anni due mesi e sette giorni, fa i programmi che preferisce in TV. Ma un consiglio signora, cercare la ricetta della parmigiana senza friggere le melanzane non l’aiuterà a perdere quei 3 kg che la tediano tanto e col suo colesterolo poi, cosa ci vuole nascondere? Noi vogliamo aiutarla, ma per farlo dobbiamo entrare dentro di lei, registrarla, analizzare, prevedere, non dovrà più neppure esprimere un desiderio, non le faremo venire neanche la moglie che noi l’avremmo già soddisfatta. Ma io tutte queste cose non ve le ho mai dette e non vi permetto di saperle!

Allora tirarono fuori dei fogli di carta, pile e pile di moduli, e c’era il mio consenso. Per la privacy, vede è tutto trasparente, legittimo, il resto in paranoia signora, qui non muore nessuno. Di privacy non si muore, ma di mancata sicurezza, di mancata efficienza sì.

Pensavo di non avere segreti, ma ora invece reclamavo disperatamente il diritto di averlo e non avevo più niente da nascondere


PRECEDENTI INTERVENTI IN OCCASIONE DI STATE OF PRIVACY 2022

INTERVISTA A PASQUALE STANZIONE PRESIDENTE GARANTE PRIVACY [CON VIDEO]

INTERVISTA A GUIDO SCORZA COMPONENTE GARANTE PRIVACY [CON VIDEO]

INTERVISTA A GINEVRA CERRINA FERONI VICE PRESIDENTE GARANTE PRIVACY [CON VIDEO]

INTERVISTA A MARCO MENEGAZZO COMANDANTE DEL GRUPPO GDF TUTELA PRIVACY [CON VIDEO]

GLI ULTIMI 5 ARTICOLI SULLA PRIVACY

PILLOLE DI PRIVACY PER GLI ENTI PUBBLICI 2-Adempimento formale o sostanziale

PILLOLE DI PRIVACY PER GLI ENTI PUBBLICI 3-Principio di proporzionalità e body cam

PILLOLE DI PRIVACY PER GLI ENTI PUBBLICI 4-I droni e la disciplina privacy

PILLOLE DI PRIVACY PER GLI ENTI PUBBLICI 5-Patti per la sicurezza e privacy

PILLOLE DI PRIVACY PER GLI ENTI PUBBLICI 6-Responsabile del trattamento dei dati

GLI ULTIMI 5 ARTICOLI PUBBLICATI

SACROSANTO L’ACCESSO AGLI ATTI DA PARTE DEL CONSIGLIERE COMUNALE

L’ EREDITÀ CULTURALE DELLA MARCHESA NEL PREMIO A LEI DEDICATO

IN VENETO UNA FIERA CHE SI RIPETE DA 839 ANNI

PILLOLE DI PRIVACY PER GLI ENTI PUBBLICI-Parte 6 

IL NUOVO DECRETO CAIVANO


Copyright Ethica Societas, Human&Social Science Review © 2023 by Ethica Societas UPLI onlus.
ISSN 2785-602X. Licensed under CC BY-NC 4.0   

Related posts

LA PRESCRIZIONE DEL REATO DI ABUSO EDILIZIO (Cassazione Penale 24407/2022), Luigi De Simone

@Direttore

ANNULLAMENTO IN AUTOTUTELA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE (Consiglio di Stato n. 9879/2023), Luigi De Simone

Luigi De Simone

SOGGETTO SOTTOPOSTO A MISURA DI PREVENZIONE ALLA GUIDA SENZA PATENTE (Corte Costituzionale 17/10/2022), Domenico Carola

@Direttore