ETHICA SOCIETAS-Rivista di scienze umane e sociali
Francesco Mancini NOTIZIE Privacy

LA PRIVACY SPIEGATA DA UN RAGAZZO NON SOLO AI RAGAZZI [CON VIDEO], Francesco Mancini

Mario Camisani Calzolari spiega i rischi e le precauzioni per difendersi dai rischi della rete a State of Privacy 2023

Abstract: Il video e la trascrizione dell’intervento del giovane esperto, figlio d’arte del famoso divulgatore multimediale Marco Camisani Calzolari tenuto, in occasione dell’evento “State of Privacy ’23” dello scorso 18 settembre 2023, che con la semplicità e il linguaggio di un ragazzo ha spiegato i rischi reali che corrono tutti approcciandosi a internet e ai social, come facciamo quotidianamente.

Keywords: #stateofprivacy #stateofprivacy23 #museonazionaleetrusco #museovillagiulia #privacy #protezionedatipersonali #garanteperlaprotezionedeidatipersonali #GDPR #GarantePrivacy #mariocamisanicalzolari #marcocamisanicalzolari #francescomancini #phishing #cyberbullismo #doxxing #protezionedati #cybersecurity #ethicasocietasupli #ethicasocietasrivista #ethicasocietas #ethicasocietasrivista #rivistascientifica #scienzeumane #scienzesociali

L’intervento

Francesco Mancini

Francesco Mancini, redattore di Ethica Societas, rivista di scienze umane e sociali.

Mario Camisani Calzolari

Mario Camisani Calzolari, scolaro di 11 anni, vive a Londra, è figlio del noto divulgatore esperto di informatica, scrittore e docente universitario Mario Camisani Calzolari, inviato di Striscia La Notizia.

 

ALTRI ARTICOLI SU STATE OF PRIVACY 2023

IN DIRETTA DALL’APERTURA DI STATE OF PRIVACY 2023 [CON VIDEO]

L’INTERVENTO INTEGRALE DI PASQUALE STANZIONE A STATE OF PRIVACY 2023 [CON VIDEO]

GINEVRA CERRINA FERONI “IO NON HO NIENTE DA NASCONDERE!” [CON VIDEO]

PILLOLE DI PRIVACY PER GLI ENTI PUBBLICI CON AGOSTINO GHIGLIA [CON VIDEO]


L’intervento del giovane Mario Camisani Calzolari, che parla dei rischi sulla sicurezza dei propri dati personali nella navigazione in rete che corrono non solo i ragazzi, durante “State of privacy 2023”, il più importante evento nazionale sulla privacy che si è svolto il 18 settembre 2023 al Museo nazionale etrusco di Villa Giulia-Roma organizzato dall’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

«A casa è pieno di devices di ogni tipo per ogni tipo di situazione e questo a causato la mia passione per la tecnologia. Infatti a me piace programmare in Python, voglio imparare il C++ [linguaggi di programmazione n.d.r.] e sicuramente mi piace la cybersicurezza. Con tutte queste informazioni che ho ricevuto in questi anni sono il punto di riferimento per i miei amici, sia per problemi tecnici e sia per problemi che si vanno ad infilare dentro. Ho notato che la causa di questi problemi è la mala informazioni che gli è stata spiegata dalla scuola, dai genitori e anche dagli amici e questo può causare tanti problemi: come per esempio non possono sapere quello che chi sia legale e quello che non lo sia senza che non lo si spieghi.

Magari usano un gioco crackato, magari rubano una password a un amico. Sanno che è sbagliato ma non hanno la più pallida idea che sia illegale. Magari non gli è stato insegnato a creare una password sicura e a gestirla, per esempio la dicono a un amico. Io suggerisco sempre di pensare alla password come se fosse la porta di casa: più è difficile e più è difficile entrarci dentro.

Un altra cosa con la quale è molto facile a fregarli è il phishing, perché non gli è stato spiegato il concetto e come riconoscere un attacco di phishing da un attacco diverso. Un esempio di come difendersi da questi attacchi è imparare i domini. Fai conto che ricevi un’e-mail da poste.it.assistenza che ti chiede di inserire i tuoi login confidential [i parametri di login ossia user e password n.d.r.] per confermare una spedizione. Per distinguere il sito vero, cioè il dominio vero dal dominio falso, basta guardare la fine, lo dico sempre ai miei amici questa cosa, quindi se finisce con punto it (.it) ovviamente sarà il sito corretto.

Un’altra cosa che è molto vulnerable è la geolocalizzazione. Probabilmente non gli sarà stato spiegato a scuola o in casa che se vai sul sito o installi un’app ti può trackare la location e quindi non avranno la più pallida idea che questo può accadere. Non lo sapranno perché non gli è stato spiegato e non sapranno come spegnere questa opzione e non sapranno come difendersi.

Parlando di questo tipo di informazione ci sono anche i banner di tipo overlay. Un overlay di solito conta sui download e, di nuovo, non ci è stato spiegato come riconoscere un tasto “download” del sito ufficiale, fai conto di Microsoft da dove installi Visual Studio ad esempio, da un banner che ti puoi far istallare qualsiasi tipo di malaware, ransomware, eccetera.

Un’altra cosa che è molto importante da spiegare ma noi non abbiamo ricevuto informazioni, sono i social: come star sicuri, sapere che non è proprio per la nostra età, infatti in Inghilterra devi avere un minimo di 13 anni per avere un account sui social.

Non gli è stato insegnato che può succedere il cyberbullismo e anche il doxxing [quando si pubblicano su Internet informazioni private su qualcuno affinché il mondo possa vederle, una forma di diffamazione n.d.r.] e magari non lo sanno, perché non glielo hanno stato spiegato, che il cyberbullismo può essere anche più pesante o magari uguale che nella vita reale.

Però ora concludo che secondo me dovremmo insegnare, sia scuola, sia in famiglia, dagli amici anche, se hanno la capacità di insegnarlo, come navigare nel digitale in modo sicuro perché se no come fate?»

da sx: Mario Camisani Calzolari assieme con il padre Marco e Massimiliano Mancini

 

PRECEDENTI INTERVENTI IN OCCASIONE DI STATE OF PRIVACY 2022

INTERVISTA A PASQUALE STANZIONE PRESIDENTE GARANTE PRIVACY [CON VIDEO]

INTERVISTA A GUIDO SCORZA COMPONENTE GARANTE PRIVACY [CON VIDEO]

INTERVISTA A GINEVRA CERRINA FERONI VICE PRESIDENTE GARANTE PRIVACY [CON VIDEO]

INTERVISTA A MARCO MENEGAZZO COMANDANTE DEL GRUPPO GDF TUTELA PRIVACY [CON VIDEO]

GLI ULTIMI 5 ARTICOLI SULLA PRIVACY

IL GARANTE SI ESPRIME SUGLI OBBLIGHI PER LE BODY CAM [CON VIDEO]

PILLOLE DI PRIVACY PER GLI ENTI PUBBLICI CON AGOSTINO GHIGLIA [CON VIDEO]

PILLOLE DI PRIVACY PER GLI ENTI PUBBLICI 6-Responsabile del trattamento dei dati

PILLOLE DI PRIVACY PER GLI ENTI PUBBLICI 5-Patti per la sicurezza e privacy

PILLOLE DI PRIVACY PER GLI ENTI PUBBLICI 4-I droni e la disciplina privacy

GLI ULTIMI 5 ARTICOLI PUBBLICATI

IL CAMBIAMENTO CLIMATICO SEMPRE PIÙ DRAMMATICO [CON VIDEO]

ANCHE LA PICCOLA ILLEGALITÀ RENDE BRUTTA LA CITTÀ E I CITTADINI [CON VIDEO]

FILIPPO ROMA, UNA IENA DAL CUORE D’ORO

IL TECNICO SOSPESO DALL’ALBO NON PUÒ PRESENTARE LA COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI(Cassazione Penale n. 35492/23)

MACCHIA D’OLIO SULL’ASFALTO: E’ FONTE DI RISARCIMENTO DANNI?

Proprietà artistica e letteraria riservata © Ethica Societas UPLI (2023)

Related posts

LE FUNZIONI DEL RUP NON ESAUTORANO COMPLETAMENTE IL RUOLO E LE FUNZIONI DEL DIRIGENTE, Domenico Carola

@Direttore

IL DIRETTORE DEI LAVORI DEVE DIMOSTRARE LA FINE DELL’INCARICO FIDUCIARIO CON IL CLIENTE (Consiglio di Stato n. 7227/23), Luigi De Simone

Luigi De Simone

LA LEGGE “ANTI-PEZZOTTO” A TUTELA DEI DIRITTI TELEVISIVI, Luigi De Simone

Luigi De Simone