ETHICA SOCIETAS-Rivista di scienze umane e sociali
Arte NOTIZIE

UNA FAMIGLIA STRAORDINARIA DI ARTISTI QUELLA DEI BRAGAGLIA, Amedeo Di Sora

Anton Giulio Bragaglia tra innovazione e tradizione” il saggio per (ri)scoprire l’arte, la cultura e l’innovazione apportata dai Bragaglia nella fotografia, nel cinema, nel teatro e nelle arti figurative dalla belle epoque all’epoca repubblicana

Amedeo Di Sora

Abstract: Anton Giulio Bragaglia, regista teatrale e cinematografico, scenografo e scenotecnico, ideatore di testate letterarie, teorico e storico dello spettacolo, animatore culturale e promotore delle più diverse iniziative artistiche, fu un protagonista indiscusso della vita artistico-culturale del Novecento in Italia e in Europa assieme ai suoi fratelli, tra i quali Carlo Ludovico Bragaglia, regista dei più famosi film di Totò. Famosissimo all’estero e meno conosciuto in Italia, a lui è dedicato il primo saggio edito da Ethica Societas UPLI Edizioni Roma e curato dal prof. Amedeo Di Sora, docente e regista teatrale ciociaro come i Bragaglia.

Keywords: #antongiuliobragaglia #bragagliafrosinone #carloludovicobragaglia #fotodinamismo #futurismo #amedeodisora #ethicasocietas #ethicasocietasrivista #rivistascientifica #scienzeumane #scienzesociali #ethicasocietasupli #ethicasocietasupliedizioni

Anton Giulio Bragaglia: Thaïs (1917)

Il saggio

La pubblicazione raccoglie gli atti dell’omonimo convegno tenutosi il 3 maggio 2019, presso il Salone di Rappresentanza della Provincia di Frosinone, promosso e organizzato dall’Associazione Culturale “Compagnia Teatro dell’Appeso”, nell’ambito della XIII Edizione del Festival “Il Teatro e le Voci”. Agli atti del Convegno sono stati aggiunti, allo scopo di rendere ancor più ricco e qualificato il volume, altri importanti saggi di autorevoli studiosi. Il libro contiene scritti del curatore Amedeo Di Sora, nonché di Leonardo Bragaglia, Giovanni Fontana, Gerry Guida, Andrea Mancini, Massimiliano Mancini, Paolo Puppa, Loredana Rea, Roberto Tessari, che analizzano e approfondiscono i diversi aspetti dell’attività e dell’opera multiforme di Anton Giulio Bragaglia: dal teatro al cinema, dalla fotografia alla storia, dall’arte alla danza e a molto altro ancora.

Anton Giulio Bragaglia

Anton Giulio Bragaglia (Frosinone, 1890 – Roma, 1960), regista teatrale e cinematografico, scenografo e scenotecnico, ideatore di testate letterarie, teorico e storico dello spettacolo, animatore culturale e promotore delle più diverse iniziative artistiche, fu un protagonista indiscusso della vita artistico-culturale del Novecento in Italia e in Europa. Egli ci ha lasciato una quarantina di opere sulla storia e sulle tecniche del teatro, della danza, sul cinema e sulla fotografia, adattamenti e riduzioni sceniche, una copiosa mole di saggi brevi e di articoli pubblicati sulle più prestigiose riviste del suo tempo.

Egli seppe efficacemente coniugare le istanze di innovazione che animavano le avanguardie storiche, il Futurismo in particolare, in specie per quanto concerne l’introduzione di nuove tecniche e di moderni apparati scenotecnici (palcoscenico mobile, tapis roulant, illuminotecnica, scenografia volumetrica e plastica) e la riscoperta della tradizione, con particolare riferimento alla Commedia dell’Arte, in direzione di un teatro antinaturalistico, imperniato sulla “scrittura di scena” e non sul testo drammaturgico.

Tra le sue numerose e importanti pubblicazioni, centrale è il ponderoso volume Del teatro teatrale ossia del teatro (1929). In questo fondamentale saggio sull’essenza della teatralità, egli si poneva in relazione con l’esperienza dei grandi riformatori teatrali primonovecenteschi (Evreinov, Fuchs, Mejerchol’d, Baty, ecc.)  interrogandosi  sulle possibilità di realizzare un teatro che fosse finalmente “teatrale”

Con il presente volume, anche in qualità di direttore artistico e fondatore, nel 1980, della “Compagnia Teatro dell’Appeso”, ho inteso rendere omaggio a un grande frusinate troppo spesso dimenticato o solamente citato senza adeguatamente conoscerlo. Egli, insieme con i suoi illustri fratelli Carlo Ludovico (fotografo professionista, stretto collaboratore di Anton Giulio negli anni ruggenti della “Casa d’Arte Bragaglia” e del “Teatro Sperimentale degli Indipendenti”, poi importante regista cinematografico sia nell’epoca dei cosiddetti “telefoni bianchi” sia nel dopoguerra) Alberto (pittore e filosofo) e Arturo (valente fotografo e attore caratterista), nacque a Frosinone in Via Campagiorni, nel centro storico, prima dell’arco Campagiorni, l’antica porta d’accesso alla città, via che oggi è appunto a essi intitolata. Ricordarne la figura e l’opera riveste grande importanza al fine di salvaguardare e valorizzare le memorie artistiche e culturali della Terra Ciociara, così prodiga nel dare i natali a tanti personaggi illustri che istituzioni e associazioni dovrebbero celebrare per sottrarli a un penoso e inaccettabile oblio.

Gli autori

Amedeo Di Sora, già docente di italiano e latino nei licei, è attore, regista e vocalista con oltre quarant’anni di esperienza, autore di numerosi saggi, opere teatrali, cortometraggi. Ha ricevuto numerosi premi per le sue attività artistiche ed è stato insignito dell’onorificenza di cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica.

Leonardo Bragaglia (1932-2020), figlio di Alberto. Attore, regista e saggista drammatico, ha recitato nel cinema con Vittorio De Sica, Totò, Anna Magnani, Nino Manfredi, con la regia di Carlo Ludovico Bragaglia, in teatro con la compagnia di Anton Giulio Bragaglia. Ha pubblicato più di quaranta volumi.

Giovanni Fontana, poliartista con grande esperienza in arti visive, architettura, teatro, letteratura, musica, e, soprattutto, nella scrittura intermediale. Ha scritto saggi teorici e critici, ha tenuto performance in oltre trenta paesi intorno al mondo, ha esposto in circa ottocento mostre.

Gerry Guida, storico del cinema e critico cinematografico, curatore di numerose rassegne, festival, seminari, laboratori, rubriche cinematografiche. Collabora con riviste e ha pubblicato saggi, scritto e diretto documentari. Partecipa come esperto in programmi televisivi e radiofonici RAI.

Andrea Mancini, ha realizzato numerosi spettacoli teatrali e anche qualcosa nel cinema, ha scritto numerose opere tra saggistica e narrativa, è stato anche docente universitario.

Massimiliano Mancini, già cultore della materia presso La Sapienza Università di Roma, saggista e docente in materie giuridiche e psicologiche, autore di opere di narrativa e teatrali, giornalista. Attivo nel volontariato è stato insignito della Pubblica benemerenza per l’attività di Protezione civile.

Paolo Puppa, già ordinario di storia dello spettacolo all’Università di Venezia e direttore del dipartimento delle arti, ha pubblicato numerosi volumi. Codirige la rivista Archivio d’Annunzio. È commediografo e ha ricevuto numerosi premi per la sua attività artistica.

Loredana Rea, storica e critica d’arte. Dal 2018 è direttore dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone. Dal 2015 è direttore della Fondazione Umberto Mastroianni di Arpino. Ha curato esposizioni in Italia e all’estero e pubblicato cataloghi, monografie e saggi.

Roberto Tessari (1943-2019), allievo di Giovanni Getto, è stato uno dei principali protagonisti dell’affermazione e del consolidamento degli studi teatrali italiani. Ricercatore, docente universitario e autore di numerose opere sul teatro. È stato anche il Presidente dei docenti universitari italiani di teatro.

Per ordinare il testo

Amedeo Di Sora (a cura di), Anton Giulio Bragaglia, tra innovazione e tradizione, Ethica Societas Upli editore, Roma 2021, ISBN 979-12-80856-00-5, pag.203.

Rivolgersi alle librerie o direttamente a info@ethicasocietasupli.it, anche per ospitare presentazioni e dibattiti sul tema.

 

 

GLI ULTIMI 5 ARTICOLI DELLO STESSO AUTORE SU TEMATICHE DI ARTE

IL MAL D’ARTE

ETICA E BELLEZZA COME ENDIADI IDEALE DELL’ARTE

DESCRIVERE LA COMPLESSITÀ DEGLI ESSERI VIVENTI CON L’ARTE

GLI ULTIMI 5 ARTICOLI PUBBLICATI

QUANDO SONO VALIDI I RILIEVI CON L’AUTOVELOX

APRIRE LA PORTIERA DISTRATTAMENTE COSTITUISCE REATO

LA SOCIETÀ AL TEMPO DEI SOCIAL

LE NORME ANTI RAVE

GRANDE PARTECIPAZIONE AL CONVEGNO DI TRENTO SULLA SICUREZZA URBANA [CON VIDEO]

Proprietà artistica e letteraria riservata © Ethica Societas UPLI (2022)

Related posts

LE BIZZARRIE DEL SISTEMA SANZIONATORIO AMMINISTRATIVO Domenico Carola

@Direttore

CONFIGURABILITÀ DELLA TENTATA RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE Domenico Carola

@Direttore

MERITOCRAZIA, LA TIRANNIA INIQUA, Lidia Cassetta

@Direttore