ETHICA SOCIETAS-Rivista di scienze umane e sociali

Tra tante polemiche della politica, paventando presunte tasse nascoste per tutti i cittadini, la riforma del catasto farà pagare solo gli abusivi

Abstract: La riforma del catasto che ha sollevato tante polemiche politiche paventando e spaventando i cittadini sul fato che nascondesse nuove tasse sugli immobili e persino sulla prima casa, in realtà aumenterà i controlli sugli immobili, aggiornerà i valori catastali ma soprattutto scoverà le abitazioni fantasma che non risultano dal registro pubblico catastale e quindi permetterà di scovare gli evasori.

Keywords: #riformacatasto #catasto #evasionefiscale #immobilifantasma #evasori #domenicocarola #ethicasocietas #ethicasocietasrivista #rivistascientifica #scienzeumane #scienzesociali #ethicasocietasupli

di Domenico Carola

 

La riforma del catasto aumenterà i controlli sugli immobili. È caccia aperta alle case fantasma ed agli evasori. La riforma del catasto cambierà il mercato immobiliare. L’obiettivo del Governo è quello di aggiornare i valori catastali ma soprattutto scovare le abitazioni fantasma che non risultano dal registro pubblico catastale contribuendo di fatto all’’evasione fiscale.

Andiamo a vedere chi rischia di più dopo la nuova riforma del catasto.

La lotta all’abusivismo è il primo motivo della riforma del catasto e la caccia alle case fantasma sarà molto forte. La cosiddetta operazione trasparenza contro le irregolarità partirà proprio da una mappatura reale di tutti gli immobili presenti sul territorio italiano.

Chi abita o ha costruito case fantasma rischia davvero grosso. Le sanzioni previste per chi possiede case non accatastate sono molto salate. L’Agenzia delle Entrate attribuirà una rendita presunta all’immobile e successivamente lo accatasterà.

Il mancato accatastamento può andare da un minimo da 268,00 euro a 1.032,00 euro ad un massimo che va da 2.066,00 euro a 8.624,00 euro.

Ricordiamo che un immobile non va accatastato se:

  • già censito al catasto;
  • è stato demolito;
  • la tipologia di fabbricato è esente da accatastamento;
  • il fabbricato non è esistente sul territorio.

Oltre all’abusivismo, con il nuovo catasto i controlli saranno ancora più stringenti anche su quei fabbricati accatastati ma con una volumetria inferiore rispetto a quella reale. Anche in questo caso si verifica un’evasione fiscale seppur parziale rispetto a chi invece ha costruito senza lasciare traccia.

La riforma del catasto, oltre alla lotta per abusivismo ed evasione fiscale, consente anche la rivalutazione degli immobili. L’ultimo aggiornamento risale infatti a 30 anni fa. Da allora non vi è stata alcun tipo di novità oppure revisione delle stime.

Oggi il mercato immobiliare è cambiato e bisogna aggiornare i valori catastali al mercato reale. Inoltre, la riforma catastale permetterà anche di digitalizzare i documenti semplificando le comunicazioni con i proprietari degli immobili ed aumentando così in modo più rapido anche i controlli definendo una nuova mappatura di tutti i fabbricati sul territorio italiano.

Con la riforma del catasto non ci sarà nessun aumento di tasse.

Il Governo ha confermato come non ci saranno cattive sorprese per i contribuenti che sono proprietari di uno o più fabbricati.

La riforma non intaccherà le nostre tasche, ma servirà per avere un catasto più veloce, aggiornato ed efficiente rispetto ad oggi.

 

ULTIMI 5 ARTICOLI SU TEMI DI ATTUALITÀ POLITICA

QUANDO NASCE LA PAURA DELL’ALIENAZIONE CI DIVERTIAMO CON IL TRUMAN SHOW

LA DEMOLIZIONE DEL PATRIARCATO NEL COGNOME E I RISCHI DI MOLTIPLICAZIONE DEGLI STESSI

INCONTRO ANNUALE CONSOB 2022 CON I MERCATI FINANZIARI

PNRR E RAPPORTO TRA STATO E AUTONOMIE LOCALI AL FESTIVAL DELL’ECONOMIA DI TRENTO

IL PRIDE IN UN PAESE DOVE ANCORA SI DISCRIMINA

ULTIMI 5 ARTICOLI DELLO STESSO AUTORE

AUMENTI DEI COSTI DI NOTIFICA DELLE SANZIONI DAL 27 GIUGNO 2022

IN ANTEPRIMA IL DECRETO INFRASTRUTTURE BIS

NOVITÀ PER IL PERMESSO PROVVISORIO DI GUIDA

DAL 21 GIUGNO OPERATIVE LE NUOVE PROCEDURE DI NOTIFICA

È OPERATIVO IL NUOVO CONTRASSEGNO DISABILI EUROPEO

 

Proprietà artistica e letteraria riservata © Ethica Societas UPLI (2022)

Related posts

75.000 EURO DI MULTA DAL GARANTE PER IL MISE E LA REGIONE LAZIO Massimiliano Mancini

@Direttore

4 AGOSTO 1974: LA STRAGE DEL TRENO ITALICUS, Massimiliano e Francesco Mancini

@Direttore

CERTIFICAZIONE CAMBRIDGE NEL CARCERE LORUSSO E COTUGNO DI TORINO Lidia Cassetta

@Direttore