ETHICA SOCIETAS-Rivista di scienze umane e sociali
Francesco Mancini Massimiliano Mancini NOTIZIE Privacy

STATI GENERALI DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA 2023 [CON VIDEO], Massimiliano Mancini

Etica, efficacia, efficienza, trasparenza e privacy nella nuova comunicazione pubblica dell’era digitale

Massimiliano Mancini

Abstract: Il grande evento annuale dedicato alla comunicazione pubblica giunto alla IX edizione si è svolto a Gaeta (LT), venerdì 15 settembre 2023, orgnizzato dall’Associazione PaSocial in collaborazione con l’Università di Cassino e la Città di Gaeta. La sintesi dei principali interventi che riguardano tutte le pubbliche amministrazioni, nazionali e locali, e tutti i settori pubblici. Lo stato dell’arte, le novità e le buone pratiche per la nuova comunicazione pubblica via social network, chat, intelligenza artificiale, metaverso.

Keywords: #comunicazionepubblica #pasocial #francescodicostanzo #cristianleccese #cittadigaeta #gaeta #giavannivalerio #giannivalerio #cittadiformia #formia #ghiglia #agostinoghiglia #garanteprotezionedatipersonali #garante #garanteprivacy #privacy #privacyentipubblici #gdpr #marcodellisola #rettoreunicas #unicas #universitacassino #massimilianomancini #pilloleprivacy #FrancescoMancini #ethicasocietas #ethicasocietasrivista #rivistascientifica #scienzeumane #scienzesociali #ethicasocietasupli


Video Editing di Francesco Mancini

L’evento

Venerdì 15 settembre 2023 nel Castello Angioino-Aragonese di Gaeta, che è stata l’ultima fortezza dove è finita la storia del Regno delle Due Sicilie e il carcere militare dove sono stati rinchiusi anche i gerarchi nazisti Reder e Kappler, si è svolta la IX edizione dell’appuntamento annuale di PA Social dedicato allo stato dell’arte della comunicazione pubblica digitale. L’evento è stato organizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, la città di Gaeta e ha avuto il patrocinio di Regione Lazio e Comune di Formia.

Sono intervenuti istituzioni, social media manager, comunicatori e giornalisti provenienti da tutta Italia per fare il punto sulle novità e le buone pratiche nell’ambito della nuova comunicazione pubblica via social network, chat, intelligenza artificiale, metaverso.

Gli interventi principali

Francesco Di Costanzo

Francesco Di Costanzo, presidente PaSocial e Fondazione Italia Digitale: «È questo l’evento da cui è nata tutta poi la storia di PaSocial e tutto il nostro lavoro, addirittura prima che nascesse l’associazione perché i primi Stati generali sono stati fatti a Palazzo Chigi a novembre del 2015 e l’associazione effettiva, la struttura nazionale è nata a luglio del 2017. Quindi diciamo che abbiamo fatto un bel giro d’Italia già in queste nove edizioni, quest’anno come vedete abbiamo scelto Gaeta e questo posto bellissimo».

Cristian Leccese

Cristian Leccese, sindaco di Gaeta (LT): «Vorrei ringraziare PaSocial non solo per essere stato in qualche modo pioniere, negli anni, di questa nuova frontiera che è assolutamente necessaria e imprescindibile da parte della pubblica amministrazione, ma anche perché continua e approfondisce sempre di più, rappresenta sempre di più, quelli che sono gli stimoli giusti e virtuosi nei confronti della pubblica amministrazione, in assenza di una riforma profonda che servirebbe per riorganizzare e rimodulare -io direi riedificare- in generale la pubblica amministrazione che in Italia è sempre molto complessa è sempre sin troppo problematica e quindi ringraziare PaSocial per gli stimoli che continua negli anni a rappresentare nei confronti degli enti».


Giovanni Valerio

Giovanni Valerio, vice sindaco di Formia (GA): «Lavorare in sinergia è l’obiettivo che i comuni, soprattuto quelli che fanno del turismo una delle loro principali risorse, hanno l’obbligo di perseguire».

Marco Dell’Isola

Marco Dell’Isola, rettore dell’Università degli studi di Cassino e del Lazio meridionale: «Uno degli aspetti che connotano la comunicazione delle pubbliche amministrazione è sicuramente essere efficaci e mantenere una sicurezza elevatanella privacy e nel dato. Questi momenti ci aiutano anche a utilizzare le nuove tecnologie avendo anche una riflessione su quelli che possono essere i pericoli che noi dobbiamo comunque attenzionare come pubblica amministrazione. Quindi un confronto di questo tipo ci consente di approfondire quali sono le problematiche. Anche efficacia perché noi dobbiamo non solo informare, perché l’informazione è un aspetto importante in un servizio pubblico soprattutto in quello universitario, ma dobbiamo anche comunicare, dobbiamo entrare in relazione con il cittadino per dare un servizio efficace. Per entrare in relazione non basta essere unidirezionali bisogna essere bidirezionali, bisogna cercare anche di prendere dal cittadino, ovviamente le nuove tecnologie ci aiutano proprio per entrare in relazione, comunicare non informare. Questo è un aspetto fondamentale per l’università, noi dobbiamo capire qual è la domanda di formazioni dei nostri studenti, dobbiamo capire quella che è la necessità del territorio. Questo è un aspetto sicuramente trasversale alla pubblica amministrazione e anche questo è un elemento di riflessione. C’é un terzo aspetto, secondo me, rilevante sul quale si può ancora riflettere assieme ed è quello della trasparenza».

Agostino Ghiglia

Agostino Ghiglia, membro del collegio del Garante per la protezione dei dati personali: «Non dobbiamo avere paura delle piattaforme, gli esseri umani non devono temere nulla, ogni strumento è neutro, dipende da come lo usi. Allora la cosa importante è come lo usi, imparare a usarlo in maniera adeguata, in maniera protetta, in maniera garantita, in maniera tale che lo strumento neutro non diventi un pericolo per sé e per gli altri. Nella pubblica amministrazione e peraltro nel privato questo rischio talvolta è un po’ sottostimato e sottovalutato, perché nell’ansia comunicativa, nell’ansia di essere più smart, come si usa dire con linguaggio anglofono che contraddistingue la nuova era digitale, nel tentativo di essere pià smart e quindi più appealling, più interessante rispetto ad un altro nel mondo digitale, lasciamo magari da parte o mettiamo in secondo piano i problemi della sicurezza o non ci rendiamo conto, in maniera veramente consapevole, di quanto il nostro dato personale -e nell’era digitale diventa il nostro gemello digitale, il nostro accompagnatore nel quotidiano, la nostra nuova ombra che potremmo immaginare fatta di pixel- venga messa potenzialmente a rischio in un mondo digitale che, per altro verso, è una grande opportunità».


GLI ULTIMI 5 ARTICOLI DI MASSIMILIANO MANCINI

IN VENETO UNA FIERA CHE SI RIPETE DA 839 ANNI [CON VIDEO], Massimiliano Mancini

IL NUOVO DECRETO CAIVANO

A CAIVANO IL GOVERNO MINACCIA LA TRAGEDIA E PORTA LA COMMEDIA [CON VIDEO]

BASE ITALIA. IL RITORNO DEL PARTITO CATTOLICO?

L’ACCUSA DELLA REGIONE PUGLIA VERSO IL GOVERNO DI SABOTAGGIO DEL TERRITORIO PER FINI POLITICI

GLI ULTIMI 5 ARTICOLI PUBBLICATI

IN DIRETTA DALL’APERTURA DI STATE OF PRIVACY 2023 [CON VIDEO]

L’INTERVENTO INTEGRALE DI PASQUALE STANZIONE A STATE OF PRIVACY 2023 [CON VIDEO]

GINEVRA CERRINA FERONI “IO NON HO NIENTE DA NASCONDERE!” [CON VIDEO]

SACROSANTO L’ACCESSO AGLI ATTI DA PARTE DEL CONSIGLIERE COMUNALE

PARCHEGGIARE IN AREA CONDOMINIALE ALTRUI E’ VIOLAZIONE DI DOMICILIO (Cass. n. 31700/2023)


Copyright Ethica Societas, Human&Social Science Review © 2023 by Ethica Societas UPLI onlus.
ISSN 2785-602X. Licensed under CC BY-NC 4.0   

Related posts

SULLA DOVEROSA DISTINZIONE TRA STORIA E MEMORIA, di Francesco Mancini

Francesco Mancini

GRAZIA DI MICHELE, PREMIO MARGUTTA 2022 Massimiliano Mancini, Federica D’Arpino

@Direttore

23 MAGGIO 1992, UNA STRAGE PER AMMAZZARE GIOVANNI FALCONE Massimiliano e Francesco Mancini

@Direttore